Sono nata a Copparo (FE) il 26 agosto 1961,  madre di due figli, Jacopo e Vittorio di 27 e 20 anni.

Nel 1986 mi sono laureata presso l’Università degli Studi di Bologna in Economia e Commercio, discutendo una tesi sulle Direttive comunitarie in tema di bilanci aziendali.

Dopo una breve esperienza in un Istituto bancario, mi sono dedicata all’insegnamento, che continuo a considerare il mio “mestiere principale”, da cui mi sono solo temporaneamente distaccata: insegno Economia Aziendale e Diritto presso l’I.T. Bachelet di Ferrara.

Amo quello che faccio, oggi politica come ho amato insegnare. Credo di poter dire che amo stare con le persone, di qualunque età, professione, religione, nazionalità, e traggo energia proprio dai rapporti interpersonali. mi piace viaggiare, leggere, conoscere, provare esperienze nuove. la curiosità è sempre stata l’elemento determinante nelle scelte della mia vita, forse accompagnata da una sana incoscienza e un po’ di irrazionalità.

Non sopporto l’arroganza, l’ipocrisia, il cinismo e, in politica, la personalizzazione. Ciò mi tiene alla larga degli imbonitori e dai santoni ed è la ragione per cui non potrei stare in una formazione politica diversa da un partito, che fa della democrazia il faticoso percorso delle decisioni.

Mi sono avvicinata alla politica nel 1995, prima come indipendente. Sono stata eletta per due volte nel Consiglio Comunale di Copparo e ho ricoperto il ruolo di Assessore alla Cultura, Pubblica Istruzione, Sport, Associazionismo e Volontariato, Servizi Sociali dal 1997, anno in cui mi sono anche iscritta ai DS. quest’esperienza è durata sino al 2004 e mi ha permesso di maturare una profonda conoscenza del tessuto sociale del mio territorio e di quanto sia importante il rapporto diretto e costante con i cittadini.

Sono stata eletta Sindaco del comune di Copparo alle elezioni amministrative del 12 e 13 giugno 2004 con il 65,75% di preferenze. Nel mio programma di mandato le scelte della politica locale in materia di welfare, di sostenibilità ambientale, sviluppo, culturale, sono state costruite insieme ai cittadini, partendo dalla conoscenza diretta dei bisogni della mia comunità.

Forti sono stati gli interventi di riorganizzazione del Comune, perchè, se cambiano i bisogni, cambiano anche le modalità di erogazione e la chiave di volta per mantenere capacità di risposta a fronte di risorse pubbliche calanti è avere modalità flessibili che si modificano. Dal gennaio 2006 sono stata presidente della Conferenza dei Sindaci dell’Associazione Intercomunale dei Comuni di Copparo, Berra, Formignana, Jolanda, Tresigallo e Ro e membro della Commissione Tecnico-Politica “Turismo, Cultura, Scuola, Formazione, Lavoro Sport” della Conferenza Regione-Autonomie Locali della Regione Emilia-Romagna.

Nel 2008 sono stata eletta Senatrice nella circoscrizione Emilia Romagna. Ho fatto parte della 9° Commissione permanente Agricoltura e Produzione Agroalimentare. Dalla mia esperienza di Amministratore locale ho assistito ad una costante perdita di tempo e di risorse. Ciò che è mancato nelle scelte di politiche nazionali della legislatura precedente è stata la mancanza di una sufficiente conoscenza dei bisogni e la rimodulazione delle risposte, eliminando sprechi e rafforzando le buone prassi. La costante applicazione dei tagli lineari, di fatto, non ha bloccato la costante crescita della spesa pubblica, ma ha impoverito le gestioni pubbliche virtuose e non ha ridotto gli sprechi.

Mi auguro che la XVII legislatura sia veramente una legislatura di cambiamento e di responsabilità condivisa tra tutti i livelli istituzionali.

ah, si! dimenticavo! alle elezioni politiche del 24/25 febbraio 2013 sono stata eletta al Senato , dopo essere stata la candidata più votata della provincia di Ferrara alle primarie per i parlamentati del Partito Democratico. In questa legislatura, sono membro della IX Commissione Permanente Agricoltura e Produzione agroalimentare e della VI Commissione Permanente Finanze e Tesoro.

L’esito elettorale non è stato quello che mi sarei aspettata, ma so che il centrosinistra nei prossimi giorni sarà in prima linea per dare all’Italia un governo di cambiamento.

Per me la politica è, in poche parole, è passione, energia, condivisione. e lo sarà anche ora!